Percorso da 42 km

DESCRIZIONE PERCORSO

(lunghezza 42 km, dislivello 780 m.asfalto 7 km sterrata 35 km)

Si parte dalla Sagra della Patata Rossa, si svolta a destra per Via del Valloncello (strada sterrata) per percorrere un breve tratto della Via Plestia, passando davanti al MAC (Museo Archeologico Colfiorito). Seguendo la segnaletica della maratona, si passa per Via Valle Verde, si attraversa Colfiorito tramite Via Adriatica, si percorre un tratto della SS77 (val di Chienti) direzione Foligno e poi si svolta a destra per il sentiero che aggira la Palude. Giunti alla carrozzabile che collega Casette di Cupigliolo a Forcatura, si attraversa la stessa per proseguire sulla carrareccia che si trova di fronte che conduce alla selletta Borgarella. Dalla selletta si scende lungo il sentiero che attraversa il Piano di Ricciano. Al bivio, nel mezzo del Piano, si prende a destra e si segue la traccia (prima erbosa poi sterrata) fino alla chiesa Madonna di Ricciano. Prima della chiesa si svolta a destra, si prosegue sul sentiero 309 (Via Lauretana) fino al paese di Forcatura. Dopo il ristoro, si scende sulla strada comunale per proseguire poi, a sinistra, sulla strada bianca per Arvello. Aggirato il Monte di Forcatura, si svolta a destra per il sentiero che attraversa il piano di Annifo. In fondo al vecchio sentiero, nei pressi di un’edicola religiosa, si sale fino al paese di Annifo. Si oltrepassa l’abitato e si raggiunge Collecroce continuando sul tracciato del sentiero 307. Dopo il secondo ristoro, si scende al bivio di Bagnara, si attraversa il piano di Collecroce fino a raggiungere il cimitero di Annifo.  Si prosegue svoltando a sinistra per salire a Col Falcone su una carrareccia, si attraversa il bosco e la pineta, per poi ridiscendere in direzione Colfiorito. Attraversata la SS 77, e percorsa una breve stradina di campagna, si arriva alla Basilica di Plestia. Dalla Chiesa si prosegue a sinistra, direzione Taverne, per 900 metri circa su strada asfaltata. Giunti al bivio, si svolta a destra, su strada in salita, e poi su sterrata si attraversa Valle Luce. Arrivati all’abitato di Cesi, si accede al terzo ristoro e poi si prosegue per la Madonna del Piano. Successivamente si continua su sterrata per il Casale della Macchia e poi si raggiunge l’abitato di Popola. Dal Castello di Popola, si scende per raggiungere località Fraia e proseguire per i colli fino ad arrivare al punto di partenza, a Colfiorito, dove si trova il buffet finale.

Scarica GPX

Attenzione! Per scaricare la traccia cliccare tasto destro del mouse e poi “Salva link con nome”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi